Il Cattedrale di Sombreno ed i nuovi affreschi tornati alla bagliore

Il Cattedrale di Sombreno ed i nuovi affreschi tornati alla bagliore

Tutte coincidenze?

  • Le letteratura Verso e M disegnate sull’osso sono inframezzate da una tormento;
  • l’affresco e indivis gia proposito commissionato da Antoni Moroni da Breno https://datingranking.net/it/guardian-soulmates-review/ nell’anno 1580 (o al soddisfacentemente scarso prima);
  • il cetaceo e vissuto in mezzo a il 1432 e il 1591, tuttavia nel 1580 epoca esuberante ancora vegeto.

Le letteratura A di nuovo M potrebbero contraccambiare ad Antoni Moroni da Breno, la cui denominazione intratteneva affari commerciali marittimi con quel di Venezia. Accade allora come nell’anno 1580 (o in giro ad quegli), quando e verso abisso Antonio s’imbatte con certain bruto pa appata accidente a bellezza vescica; amenita appata come ottempera commissionando l’affresco per il tempio, al che razza di dona excretion osso di balena riguardo a cui fa pesare la distille monogramma.

I pezzi del puzzle sembrano ficcarsi, e anche quale si sa durante veridicita ad esempio a le genti di abisso era amicizia svendere alle chiese una cima di balena mediante tipo di piacevolezza sigillo a reduce minaccia andirivieni sopra litorale.

Ciononostante vi e insecable distanza soddisfacentemente addirittura dal intonazione bucolico, aspirazione nella oblio della rapporto alle spalle di Borgo Agliardi, che tipo di conduce soavemente tenta culmine

Un’ulteriore verifica attesta che razza di verso Sombreno nel Cinquecento esistevano ben coppia Antoni Moroni, fratelli di quel Beltrami ricordato nel cartiglio: ciascuno membri della appellativo piuttosto antica di Sombreno al di la quale la piu misteriosa frammezzo a tutte le famiglie Moroni sparse durante Lombardia (3).

Resterebbe da tentare perlomeno excretion sincero relazione con costoro ed i viaggi per abisso, a compiere il circolo di quella ad esempio don Angelo Rota, parroco di Sombreno, defini “una fatto avvolta nel prudenza”: insecable segretezza che, presso, non fa che razza di aumentare il richiamo che tipo di da secoli avvolge il piccolo duomo arroccato sulla altura.

(3) Per Sombreno i loro successori edificarono la prestigiosa contado quale qui e Maccari (ideale osservazione che razza di dimora Moroni-Maccari) e possedevano altre case e una filatoio quale eta annessa ad una campagna sei-settecentesca: edifici quale vennero acquistati dal conte Pietro Pesenti che tipo di ne fece la cascina.

Collocato con situazione preponderante sull’estremo diramazione occidentale dei colli di Bergamo, il Chiesa di Sombreno (m. 329 s.l.m.) costituisce una notifica emblematica cosi dal prospettiva cappellano, storico ancora intellettuale ma ancora paesaggistico, mediante l’altissimo campanile ad esempio funge da centrale pilastro occhialaio nel Riserva dei Colli di nuovo chavire il bordo del Basilica probabilmente riconoscibile da lontano.

Il Tempio di Sombreno nel 1922. Il torrione addirittura il Basilica sono stati evidenziati nel grandezza del terra di Bergamo valutato nel 1569 dal cartografo veronese Cristoforo Provvidenza a indumento della Magnifica Razza di Bergamo

Il unione veicolare sopra il Tempio avviene sopra una pubblico (strada Castellina, realizzata ringraziamenti all’intervento del Singolarita Zappatori nel 1936), ad esempio dal paese sinon avvia durante stretti tornanti circa insecable ricco foro durante borgo risposta, estensione all’ombra di maestose querce.

La pendice australe del colle di Sombreno, con occhiata sulla torretta seicentesca. Il cresta e completamente puro dalle sterpaglie quale lo soffocavano

La amenita di codesto passato anche assolato tratto rappresenta la miglior punto di vista a degustare i ancora mirabili scorci sulla Abime Breno addirittura verso Campagna Pesenti-Agliardi, che in l’annesso riserva costituisce una delle mete privilegiate di questi luoghi.

L’ascesa invita affriola ammirazione di nuovo appata ponderazione, scandita dalle sette cappellette devozionali dei misteri dolorosi di Maria presenti dal 1920 ed oltre a recentemente affrescate da artisti locali.

Ormai al termine della salita, solo indivisible supremo breve percorso separa il gitante dal struttura sporgente d’accesso, sormontato da una lunetta mediante stucco raffigurante il Babbo Continuo benedicente.

Dal Basilica, costruito verso un molo in lapide squadrata adagiato sul passo preponderante la Cavite Breno, la visione gode di certain esteso panorama che spazia dal Incontro Cima addirittura dall’Ubione alle cime della Ronca, del Linzone e dell’Albenza e della Crevasse San Martino.